Blog

Homeweb newsGoogle Finder arriva in Europa
finderfinder

Google Finder arriva in Europa

Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Big G si lancia nel settore dell’ospitalità con “Google Finder”, il meta motore per la ricerca degli hotel che aprirà nuovi ed interessanti scenari per il turismo internazionale.

Il nuovo motore di ricerca consente di trovare un albergo in una determinata area geografica in maniera semplice e veloce; la pagina ufficiale, minimale ed intuitiva è stata perfettamente allineata con lo stile Google.

Al momento il servizio è disponibile solamente in lingua inglese e gli stessi prezzi sono espressi in dollari.

E’ possibile effettuare la ricerca utilizzando alcuni filtri che consentono di indicare la località, le date, la fascia di prezzo che si è disposti a pagare, la categoria dell’albergo e la valutazione assegnata dagli utenti (da 1 a 5).

Lo strumento restituirà una serie di risultati tra i quali poter scegliere l’albergo che maggiormente si adatta alle proprie esigenze.
In riferimento all’hotel selezionato lo strumento restituirà una serie di informazioni ed immagini e successivamente alcune opzioni  per il booking.

Google Finder è integrato con Google Maps, quindi sfrutta tutte le informazioni di Google Places, costantemente aggiornato per quanto riguarda gli hotel e le località.
La mappa della zona geografica selezionata può essere modificata, spostando i vertici dell’area evidenziata, al fine di includere o escludere zone limitrofe.

Un’ulteriore funzionalità, molto importante di Google Finder è lo zoom che offre la possibilità di evidenziare tutti gli hotel disponibili entro una certa distanza da un punto di interesse.

1072

Informazioni su

Estensa è un’agenzia web specializzata nella progettazione e realizzazione di applicazioni internet complesse