Blog

Homee-commerceE-commerce: consigli per vendere di più on-line
ecommerce di successoecommerce di successo

E-commerce: consigli per vendere di più on-line

Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

L’efficacia di un e-commerce è misurata principalmente dal tasso di conversione, cioè il rapporto tra il numero totale dei visitatori del tuo sito e il numero di quanti di questi effettuano un acquisto o compiono un’azione. Pertanto, un e-commerce deve essere non solo visivamente attraente per gli utenti, ma deve anche incoraggiarli a effettuare gli ordini. L’interfaccia dovrebbe essere semplice, intuitiva, veloce e dovrebbe facilitare l’utente ad orientarsi. In questo caso, come altrove, i dettagli sono importanti.

Ecco gli otto punti a cui dovrebbe prestare attenzione chi gestisce o chi vuole gestire un e-commerce. Vediamoli insieme:

 1. Bottone CTA

Il CTA, ovvero il pulsante call to action che spinge all’azione desiderata, deve essere sufficientemente visibile e deve far capire cosa accade cliccando su di esso. Le caratteristiche principali sono: dimensioni, colore e design.

Ogni singolo e-commerce definisce i parametri che ritiene più adeguati al suo stile. A volte la creatività è una carta importante da giocare per coinvolgere e stupire positivamente i potenziali acquirenti.

2. Informazioni utili per gli acquirenti

L’utente è più incentivato a fare un acquisto se sa esattamente cosa accadrà dopo aver aggiunto un articolo al carrello. Per questo è consigliabile inserire tutti i dati necessari e le F.A.Q. direttamente sulla pagina del prodotto, duplicarli sulle varie sezioni del sito web, nonché sulla home page.

Informazioni sulle offerte, sulle garanzie, sul diritto di recesso si possono inserire più volte. Non abbiate paura di ripetizioni: è importante fare in modo che per l’utente queste informazioni siano sempre ben visibili.

3. Navigazione chiara

Si consideri la possibilità di inserire un sistema di categorie e filtri sul sito. Ciò semplificherà molto la vita dell’utente e accelererà il processo di individuazione del prodotto che sta cercando e, naturalmente, il suo acquisto. Spesso, tali sistemi sono molto complessi, quindi bisogna sempre pensare in anticipo a quali benefici potranno dare ai visitatori dell’e-commerce.

Per testare quale tipo di categorie si adatta meglio al tuo e-commerce, si possono fare sondaggi  personalizzati on-line, inviare newsletter, raccogliere feedback. È possibile organizzare una piccola ricerca personalizzata o un test di usabilità del sito, dando agli utenti il ​​compito di cercare una serie di prodotti e poi scoprire quelli che sono più difficili da trovare.

 4. Foto dei prodotti

Uno studio recente ha dimostrato che un quarto delle delusioni legate all’acquisto on-line deriva dalla discrepanza tra l’articolo realmente acquistato e le aspettative che l’acquirente aveva della merce. Gli utenti hanno bisogno di capire che cosa stanno comprando. Quindi le foto dettagliate dei prodotti giocano un ruolo fondamentale. Le immagini devono essere di alta qualità e mostrare il prodotto da tutte le angolazioni possibili.

Si potrebbe inserire un modulo con cui gli utenti possono caricare le foto dei prodotti acquistati e mostrare agli altri utenti come realmente sono. Inoltre, caricare le foto dei prodotti più venduti può essere un buon incentivo all’acquisto da parte dei potenziali clienti.

Se il prodotto che viene venduto è disponibile in diversi colori, si consiglia di scattare fotografie di ciascuno di essi, nonostante il fatto che, oltre al colore, non ci sono altre differenze.

5. Recensioni sui prodotti acquistati

La fiducia del cliente, nei confronti di un determinato prodotto, è più alta di 12 volte rispetto a una descrizione standard delle merci se è presente una recensione del prodotto. L’81% degli utenti ritiene che la presenza di recensioni, in un e-commerce, è un attributo obbligatorio e il 63% degli utenti è più propenso ad acquistare su siti dove ci sono recensioni e schede di gradimento del prodotto.

Fa’ in modo che nel tuo e-commerce ci sia la possibilità per gli utenti di lasciare una recensione dei prodotti che hanno acquistato.

6. Moduli di registrazione

Per semplificare la compilazione di tutti i campi necessari alla registrazione dell’utente e al successivo invio della merce ordinata, occorre che il form sia molto semplice e intuitivo.

7. Autorizzazione e registrazione

L’obbligo di registrarsi o la richiesta di effettuare il login nel momento più inopportuno, è una delle cose ritenute più fastidiose dalla maggior parte degli utenti. Bisogna quindi fornire la possibilità all’utente di acquistare senza inserire subito i dati di registrazione.

 8. Indicatori di avanzamento

Utilizzato negli e-commerce al fine di aumentare i tassi di conversione, gli indicatori di avanzamento (o Step Progress Bar) sono necessari per chiarire all’utente quanti passaggi servono per completare l’acquisto. Il compito principale è quello di accompagnare gli utenti attraverso le diverse fasi necessarie all’acquisto, rendendo facile ed intuitivo.

Per approfondire questi temi e scoprire le migliori strategie per gestire al meglio il tuo e-commerce rendendo semplice la vita ai tuoi acquirenti, partecipa al corso di E-commerce Strategies!

 

8305

Informazioni su

Estensa è un’agenzia web specializzata nella progettazione e realizzazione di applicazioni internet complesse