Blog

Homeweb newsCookie Law: cos’è, cosa fare per essere a norma, quali sono le sanzioni Cookie
Cookie LawCookie Law

Cookie Law: cos’è, cosa fare per essere a norma, quali sono le sanzioni Cookie

Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Della cosiddetta Cookie Law se ne parla ormai da settimane. Il mondo del web è in fermento e fino all’ultimo secondo e, tuttora, la confusione è davvero tanta. Vediamo insieme, brevemente, cosa di fatto va a cambiare la Cookie Law e come aggiornare il sito web in base alla normativa Cookie e privacy.

Cos’è la Cookie Law

La Cookie Law è una normativa che dovrebbe andare incontro agli utenti dei siti web, agevolando il “consenso informato” dei suddetti utenti. In altre parole, il provvedimento pretende che l’utente abbia la possibilità di esprimere il proprio consenso ai cookie e questo richiede l’inserimento di apposito banner informativo.
Il provvedimento del Garante, in linea con la normativa europea, va principalmente a richiedere l’obbligo di installazione del banner informativo, per il consenso ai cookie, ai proprietari di siti web a carattere commerciale – e-commerce e siti che ospitano banner pubblicitari – e prevede sanzioni davvero salate per chi non si adegua.
Questo significa che al Garante interessa che venga fatta notifica da parte di tutti coloro che ospitano sul proprio sito i cosiddetti cookie di profilazione, quei cookie cioè che monitorano le abitudini di navigazione degli utenti e dei cookie di terza parte, quei cookie di parti esterne al portale stesso, come i social network, di cui quasi sempre sono presenti i bottoni per la condivisione.
(A questo punto, la questione inizia a diventare piuttosto complessa, in quanto esistono nel web tantissimi siti non a scopo commerciale, come ad esempio i blog, che certamente non hanno cookie di profilazione di prima parte ma potrebbero avere quelli di terza parte, per il solo fatto di ospitare nei widget i link di riferimento alle piattaforme social. )

Cosa fare per adeguarsi alla Cookie Law

Per adeguarsi alla normativa Cookie bisogna quindi, prima di tutto, essere sicuri al cento per cento di quali siano i cookie presenti sul proprio sito web.
Chi non ha cookie di profilazione non ha l’obbligo di inserire alcun banner, al massimo può stendere una semplice pagina di privacy policy in cui avvisa l’utente che sul sito trova solo cookie tecnici e i widget di rimando ai social network.
Chi ha invece un e-commerce o un sito su cui ospita pubblicità, ha l’obbligo di inserire il banner informativo per il consenso e di fare notifica al Garante della privacy. Il banner, con l’informativa breve e i bottoni per esprimere il consenso alla policy deve essere visibile non appena un utente approda in una pagina del sito e deve rimandarlo, tramite link, all’informativa circa la privacy policy in versione estesa.

Le sanzioni per chi non rispetta la Cookie Law

Le sanzioni partono da un minimo di 6000 € a un massimo di 120.000 €. Chi ha omesso l’informativa o presenta informativa non idonea, è sanzionato e, in tal caso, l’ammontare della sanzione va dai 6000 € ai 36000 €.
Sanzioni, il cui ammontare va dai 10000 € ai 120000 €, sono applicate a coloro che installano cookie e non permettono all’utente di esprimere il proprio consenso. Le sanzioni partono da un minimo di 20000 €, per poi salire al loro massimo, per chi non notifica o presenta notificazione incompleta al Garante della privacy.

Quali sono le conseguenze della Cookie Law

Il grande fermento che ha contraddistinto queste ultime settimane proviene dallo scetticismo circa l’utilità del provvedimento per la garanzia della privacy e per la poca chiarezza di alcune linee guida per l’adeguamento alla normativa. Per qualche tempo, nonostante la data del 2 giugno 2015 sia stata indicata come termine ultimo per mettersi in regola, il Garante non provvederà ad applicare le sanzioni perché si attende che la normativa sia ben recepita in Italia. Intanto, sono maggiormente preoccupati tutti coloro che hanno guadagnano grazie all’ospitalità dei banner pubblicitari sul proprio sito, perché se gli utenti non danno il loro consenso ai cookie di profilazione, di fatto, la possibilità di inviare loro pubblicità mirata va drasticamente a ridursi e, con essa, gli introiti dei portarli.

1874

Informazioni su

Estensa è un’agenzia web specializzata nella progettazione e realizzazione di applicazioni internet complesse