Blog

Homeweb marketing strategieCome creare un sito web in 10 step
creare un sito in 10 stepcreare un sito in 10 step

Come creare un sito web in 10 step

Tweet about this on Twitter0Share on Google+0

Come creare un sito web? Oggi la presenza online è importante per aziende di tutte le dimensioni e operanti in quasi tutti i settori. Eppure, pur essendo necessaria la presenza online per chi ha un’attività imprenditoriale, la sola creazione di un sito spesso non basta a segnare il successo di un business. Insomma, creare un sito non basta, occorre crearlo bene!

Ecco i 10 step da seguire

1) Partire da un’idea originale

Come per ogni attività offline, anche per quelle online è importante partire con il piede giusto, e quindi con un’idea originale, non banale, anche già vista, volendo, ma gestita da un punto di vista nuovo.

2) Analizzare la concorrenza

Una volta trovata l’idea di business e quindi la nicchia di mercato in cui porsi, parte naturale girarsi intorno e analizzare i nostri potenziali concorrenti, individuarne i punti di forza e i punti di debolezza, per eguagliarli nei primi e superarli nei secondi.

3) Scegliere il dominio e l’estensione

Terzo step: scelta del dominio e dell’estensione! Il dominio dovrà essere abbastanza breve e semplice da ricordare, in genere corrisponde alla ragione sociale dell’impresa. Per quanto riguarda l’estensione la scelta è abbastanza vasta: .com per un sito web commerciale che opera su mercati nazionali e internazionali, .it per privati o aziende europee che vogliano marcare il legame con l’Italia, .net in genere usato da privati o aziende quando il .com non è più disponibile, .org per le organizzazioni senza scopo di lucro, . us per tutte le aziende che hanno sede negli Usa.

4) Scegliere l’hosting

Dalla scelta dell’hosting dipende la velocità di navigazione del sito web e l’efficienza dei tecnici nel risolvere eventuali problemi

5) Scegliere la tecnologia di progettazione

Una volta scelto l’hosting bisognerà scegliere la tecnologia con cui si vorrà operare, come per esempio WordPress o Joomla. Entrambi sono ottimi CMS, WordPress è più intuibile e facile da usare, leggero veloce e altamente personalizzabile. Joomla totalmente responsive e ricco di componenti per qualsiasi tipo di esigenza.

6) Strutturare il layout e i colori

Fatto ciò si passa alla realizzazione materiale del sito, definendone il layout, chiaro e semplice da usare, e i colori, sempre meglio sul bianco.

7) Pensare per ogni tipo di utente

Il consiglio è sempre lo stesso per il successo sia di un business online che offline: conoscere l’utente, capirlo e soddisfarne al meglio le esigenze.

8 ) Navigazione da mobile

attualmente una percentuale molto elevata di visitatori giungono sul nostro sito da mobile quindi è consigliabile che il sito sia mobile friendly, come direbbe Google, cioè ottimizzato per la navigazione da smartphone, anche perché sembra che Google penalizzi i siti che non lo sono.

9) Creare contenuti di valore

I contenuti di qualità piacciono tanto a Google che li premia con ottime posizioni sui motori di ricerca, dunque forza a scrivere!

10) Creare una community sui social network

Una volta messo online il sito, sarà necessario creare una adeguata community sui social network, creare dunque un profilo facebook, twitter, google plus e instagram a seconda del tipo di mercato in cui si opera e cercare con adeguate strategie di social medi amarketing di creare consenso e coinvolgimento nell’utente.

Ecco qua, in men che non si dica, in soli 10 passi il vostro sito è cresciuto ed è pronto a muovere i primi passi!

1573

Informazioni su

Estensa è un’agenzia web specializzata nella progettazione e realizzazione di applicazioni internet complesse